Casa Museo Remo Brindisi

Nanda Vigo

https://infotuc.es/esminec/2368 http://theftzapperfence.com/?makisf=conocer-chicas-vlc&708=ad buscar mujeres solteras salvador http://www.hurchem.com/narkoman/1375 site rencontres tender conjugarea verbelor in franceza rencontrer rencontre club ouest rencontre avec des hommes d'affaires speed dating delaney newcastle speed dating for rockers Mitteleuropea, nata a Milano, laureata a Losanna, con specializzazione a San Francisco, è una delle maggiori esponenti dell'architettura e del design italiano degli anni dal '60 ad oggi. Ha aperto il suo atelier a Milano nel 1959 e ha esposto nelle maggiori gallerie italiane ed europee.

 

Ha formulato una autonoma e personale teoria artstica basata sul rapporto spazio/tempo che ha denominato "cronotopica", applicata sia all'arredo che all'architettura. Essa si inquadra nei più avanzati movimenti di ricerca formale, non solo architettonica ma anche e soprattutto artsitica, sullo spazio. Nanda Vigo è stata parte attiva di gruppi artistici come il Gruppo Zero, l'Aktuel Group, Light und Bewegung, con lo scopo di approfondire la possibilità di offrire stimoli sensoriali attraverso l'uso dei materiali industriali, in particolare il vetro, l'acciaio, le luci al neon, in una unitaria e convolgente spazialità.
Lo studio della luce, sia nella progettazione degli edifici che negli oggetti di design, ha costituito un elemento fondante della sua ricerca artistica. Per Nanda Vigo la luce rappresenta l'essenza stessa dello spazio e della vita, ed attraverso l'utilizzo della luce ha inteso creare spazi della mente e di altre dimensioni partendo dallo spazio fisico.
E' stata collaboratrice di Giò Ponti, Lucio Fontana, Piero Manzoni.
Ha partecipato a:
XIII Triennale di Milano del 1964;
XV Triennale di Milano del 1973;
Quaratesima Biennale di Venezia del 1982.
Premi:
1971, New York, Award of Industrial Design
1976, Milano, Premio Saint Gobain per il design industriale
1998, Verona, Premio Koinè per la mostra su Piero Manzoni
2001, Milano, Compasso d'Oro per il progetto Light/Light
2008 Award I° P. Wallpaper Best Showstopper

Ha insegnato presso l'Istituto Politecnico di Losanna, l'Accademia di Belle Arti di Macerata, l'Isituto Europeo di Design di Milano, l'Accademia di Brera.